FANDOM


Il Game Gear è una Console portatile prodotta da SEGA dal 1990 al 1997. La console appartiene alla quarta generazione e venne creato in risposta al successo del Game Boy di Nintendo. Le altre concorrenti del Game Gear erano l'Atari Lynx e il Watara Supervision.

In Italia era distribuito dalla Giochi Preziosi.

Storia

Dopo che Nintendo lanciò sul mercato il Game Boy nel 1989, anche SEGA decise di sviluppare una console portatile. Il progetto venne avviato sotto il nome di "Project Mercury" e si decise di puntare tutto sull'hardware, basandosi sulla tecnologia del Sega Master System. I principali punti di forza del Game Gear erano l'ampio schermo a colori (il Game Boy era dotato di schermo in bianco e nero) e la capacità di lettura delle cartucce del Master System.

La console venne completata verso la fine del 1990 mentre le vendite iniziarono il 6 ottobre 1990 in Giappone, il 26 aprile 1991 nel nordamerica e il 26 aprile 1991 in Europa. Nonostante le prestazioni del Game Gear fossero nettamente superiori al Game Boy, la console di SEGA non riuscì a competere con la sua avversaria per molteplici motivi. La principale causa del insuccesso fu il prezzo ben superiore al prodotto Nintendo.

Inoltre, nei due anni trascorsi dal lancio, il Game Boy vantava già una libreria di titoli molto cospicua e di ottima qualità. Anche l'autonomia di gioco era un punto a favore del Game Boy. Il Game Gear utilizzava 6 batterie contro le 4 del Game Boy, ma la durata era decisamente inferiore: circa 6 ore contro le 36 ore della console Nintendo.

Le vendite del Game Gear terminarono il 30 aprile 1997 con circa 11 milioni di unità vendute. Sebbene i risultati commerciali furono decisamente deludenti, il Game Gear riuscì ad occupare una buona fetta di mercato, superando nettamente il Lynx di Atari.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.